Giovanni e Maria Sarina Maretti, dalla Morobbia al New Jersey

 In Articoli

L'articolo, a cura di Diego Santini, è apparso nel dicembre 2018 su La Turrita.

Nel numero di novembre, scrivendo di Francesco Maretti, accennammo al fatto che suo fratello Giovanni aveva lavorato per un certo tempo nella vetreria di Liegi, prima di trasferirsi negli Stati Uniti. Queste pagine narrano ciò che gli accadde in seguito.

Giovanni Maretti, originario di Vellano, in Valle Morobbia, aveva ventun’anni quando arrivò a New York nel 1881. Stabilitosi a Manhattan, lavorò in vari alberghi, acquisì esperienza e diventò cuoco. Il suo primo posto di lavoro fu nelle cucine del famoso Hotel Delmonico, fondato da emigrati leventinesi e al quale la trasmissione Storie della TSI dedicò un documentario nel 2007. Il 10 ottobre 1888, quando abitava a New York, al 228 della Thompson Street, Giovanni ottenne la cittadinanza americana.

L’8 dicembre dello stesso anno sposò Maria Sarina, nata il 2 aprile 1863 a Melirolo, figlia di Giovanni e Maria Caterina Tamagni. La data d’arrivo di Maria negli Stati uniti è incerta. È probabile che vi sia sbarcata fra il 1884 e il 1888. Dopo il matrimonio la coppia lasciò New York e si stabilì a Vineland, città del New Jersey, le cui prime case erano state costruite nel 1862 su un terreno di proprietà di Charles K. Landis. I Maretti abitarono a Vineland per circa dieci anni. Qui nacquero i loro cinque figli. (…)

Leggi anche: Francesco Maretti dalla Morobbia a Liegi

ANTEPRIMA

INFO

Tema: Emigrazione


Periodo: 1850-1900


Data: 2018/12


Comune: Valle Morobbia


Media: La Turrita


Autore articolo: Santini Diego


Data pubblicazione: 2018/12


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto