Cristina di Pietro, scultrice poliedrica

Articolo apparso nel numero di dicembre 2015 nella Rivista di Lugano

PER PORTARE NELLE VOSTRE CASE UN FRAMMENTO DI VITA DEI NOSTRI ARTIGIANI, ABBIAMO PERCORSO LE STRADE, TALVOLTA IMPERVIE, DELLE SPLENDIDE VALLI DEL NOSTRO DISTRETTO, DALLA CAPRIASCA AL MALCANTONE. QUESTA VOLTA VALEVA LA PENA FARE UN PICCOLO STRAPPO ALLA REGOLA. VARCHIAMO I CONFINI DEL LUGANESE E CI DIRIGIAMO VERSO LA COSTA SETTENTRIONALE DEL MONTE CENERI, A ROBASACCO, DOVE DIMORA LA GIOVANE E AMBIZIOSA SCULTRICE CHE INTENDIAMO PRESENTARVI QUEST’OGGI. CI ACCOMODIAMO SU UNA PANCA DI LEGNO NEL SUO SALOTTO, CON VISTA A 180 GRADI SULL’ASSOLATO PIANO DI MAGADINO E, ACCOMPAGNATI DALLE FUSA DEI SUOI GIOVANI MICI E DA UNA TAZZA DI TÈ E BISCOTTI, CI LASCIAMO ANDARE AI RACCONTI DI CRISTINA DI PIETRO.

Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto