I “fatti di Stabio” 22 ottobre 1876

 In Archivio della memoria di Stabio, Dossier, Rivista del Mendrisiotto

Commemorazione del 140° anniversario.

L’episodio di Stabio del 22 ottobre 1876, rimasto impresso nella memoria collettiva come la manifestazione esecrabile e deprecabile per antonomasia del fanatismo politico ottocentesco, non rappresenta l’eccezionalità: è l’anello di una lunga catena di eventi sanguinosi che hanno segnato e disseminato di morti e feriti la storia del nostro Cantone.

L’archivio della memoria di Stabio ha voluto commemorare questi fatti in occasione del 140° anniversario.

Conferenza con Marco Marcacci e Marino Viganò

Nota Storica

Stabio, villaggio di 1.800 abitanti del Cantone Ticino alla frontiera del Gaggiolo con l’Italia, 22 ottobre 1876, giorno di domenica: una pattuglia di liberali radicali raggiunge il paese armato di carabine, per un tiro indetto il pomeriggio nella località; allarme degli elementi conservatori del luogo, uno dei quali, il farmacista Luigi Catenazzi, esce di casa anche carabina in spalla, per un raduno con i colleghi di fede politica…… (continua in “Nota Storica”)

Marco Marcacci sullo specifico dei fatti di Stabio

Conferenza di Marco Marcacci nello specifico dei fatti di Stabio: leggi testo… 

Presentazione Power Point e testo a cura di Marino Viganò

Conferenza di M.Viganò : Leggi testo

ANTEPRIMA

INFO

Tema: Eventi storici


Periodo: 1850-1900


Data: 10.2016


Comune: Stabio


Introduzione

manifesto I fatti di Stabio 

Altra documentazione relativa:

  • Articolo di Guido Codoni, rivista “Terra Ticinese” di ottobre 2016. Leggi Articolo 
  • Articolo di Guido Codoni, nella “Rivista del Mendrisiotto” del 09.02.2017. Leggi Articolo 


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto