L’artigiana del sacro

Articolo apparso nel numero di ottobre 2016 nella Rivista di Lugano

ELIA BERTINI VITALE NON È UN’ARTIGIANA NEL SENSO «CLASSICO» DEL TERMINE. LO SPECIFICA SUBITO, NEL GIARDINO DELLA SUA SPLENDIDA ABITAZIONE DI MELIDE. UNA VISTA MAGNIFICA, SUL LAGO. SPICCHI DI LUCE CHE RIFLETTONO LA SUPERFICIE LISCIA DELL’ACQUA. IL MARITO, PERÒ, LA CORREGGE: «CI SONO ARTIGIANI DI TUTTI I TIPI. C’È CHI LAVORA COL LEGNO, CHI COL VETRO, CHI CON LA CERAMICA. TU SEI UN’ARTIGIANA, PUNTO». IL SIGNOR BERTINI HA RAGIONE. ELIA È UN’ARTIGIANA A TUTTI GLI EFFETTI, ANCHE SE CI TIENE A PRECISARE CHE LA SUA NON È UNA PROFESSIONE. «È UN HOBBY, NON LO FACCIO PER GUADAGNARE. ANCHE PERCHÉ SI TRATTA DI UN’ARTE, DICIAMO, PARTICOLARE».

Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto