Aria d’oriente a Monteggio nell’atelier di Regula Hotz

 In Articoli, Mestieri, Rivista di Lugano

Articolo apparso nel numero di luglio 2015 nella Rivista di Lugano

QUEST’OGGI CI TROVIAMO A MOLINAZZO DI MONTEGGIO, PIÙ PRECISAMENTE NELLA FRAZIONE DI LISORA, PER FARE QUATTRO CHIACCHIERE CON REGULA HOTZ, CERAMISTA PER PASSIONE, NATA A ZURIGO NEL 1943. LA INCONTRIAMO NELLA SUA AFFASCINANTE DIMORA; UN RUSCELLO SCORRE PROPRIO DIETRO L’ATELIER IMMERSO NEL BOSCO, A POCHI METRI DALLA CASA CHE REGULA E IL MARITO KASPAR ACQUISTARONO PIÙ DI TRENT’ANNI FA. REGULA CI VIENE INCONTRO SORRIDENTE ACCOMPAGNATA DALLA SUA CAGNOLONA YOKO, UN NOME CHE DA SUBITO ATTIRA LA NOSTRA ATTENZIONE. FRA IL 1974 E IL 1979, INFATTI, LA FAMIGLIA HOTZ HA VISSUTO IN GIAPPONE, DOVE REGULA SI È AVVICINATA PER LA PRIMA VOLTA ALL’ARTE DELLA CERAMICA. UN PAESE CHE PORTA NEL CUORE, CHE L’HA AFFASCINATA E CHE TUTT’OGGI RAPPRESENTA LA PRINCIPALE FONTE D’ISPIRAZIONE PER I SUOI BELLISSIMI LAVORI.

ANTEPRIMA

INFO

Tema: Artigianato


Periodo: 2000-oggi


Data: luglio 2015


Comune: Molinazzo di Monteggio


Anno pubblicazione: Artigianato


Media: Rivista di Lugano


Autore articolo: Maestrini Nicoletta


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto