Giuseppe Motta

 In Articoli, La Turrita

L'articolo, a cura di Danilo Mazzarello, è apparso nel marzo 2018 su La Turrita.

Dal 1848 a oggi la Svizzera ha avuto otto consiglieri federali ticinesi. Quattro di loro, un numero sorprendentemente alto, erano leventinesi: Stefano Franscini (Bodio), Giuseppe Motta (Airolo), Enrico Celio (Ambrì) e Nello Celio (Quinto).

Giuseppe Severino Davide Motta nasce ad Airolo il 29 dicembre 1871, figlio secondogenito di Sigismondo, albergatore, e di Paolina, nata Dazzoni, originaria di Faido e sorella di Giovanni, consigliere nazionale. Giuseppe ha tre fratelli e tre sorelle, Camilla, Adele, Paolo, Riccardo,

Augusto e Maria. La famiglia si occupa dei trasporti postali tra Faido e l’ospizio del Gottardo e dirige l’Hotêl de la Poste ad Airolo. La loro casa è «una specie di arca di Noè… [che ospita] fino a cento cavalli, postiglioni, carradori, stallieri, un fabbro, un sellaio, un mugnaio»1 in un continuo alternarsi di forestieri d’ogni lingua e Paese. leggi tutto l’articolo>>>

ANTEPRIMA

Giuseppe Motta

INFO

Periodo: 1850-1900


Data: 2018


Comune: Airolo


Media: La Turrita


Autore articolo: Mazzarello Danilo


Data pubblicazione: 2018/03


Post recenti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto