I Ciani di Leontica; Storia di un’ascesa sociale: marronai, maiolicari, commercianti di pelo e infine banchieri

 In Articoli

Articolo apparso nel numero di settembre 2017 della Voce di Blenio

Le vicende della famiglia Ciani, originaria di Leontica, si situano nel contesto delle vivaci relazioni fra la Valle del Sole, valle ambrosiana, e la metropoli lombarda, Milano, calamita sin dal tardo medioevo di molti migranti bleniesi che a diverso titolo trovano il loro spazio negli ambiti della ristorazione, del facchinaggio e del piccolo commercio. La loro storia è singolare ma, come ricorda Stefano Levati nella prefazione alla recente opera I Ciani. Mito e realtà, comunque simile a quella di altri casati che, partiti dall’area gravitante intorno ai laghi e alle vie di transito fra la pianura e le alpi, hanno costruito le loro fortune attraverso pazienti strategie socioeconomiche. I primi Ciani a frequentare la città, perlomeno stagionalmente, esercitano la tradizionale attività di marronai, condivisa con altri compaesani.

ANTEPRIMA

Luigi Rossi, Ritratto dei fratelli Ciani, ca. 1890, olio su tela. Torino, Collezione privata (da “I Ciani. Mito e realtà”)

INFO

Tema: Storia


Periodo: 1850-1900


Data: settembre 2017


Comune: Blenio


Introduzione

VOCE DOSSIER – 43

 


Casa editrice: Edizioni Casagrande, Bellinzona


Autore pubblicazione: Ferrari Eminio


Media: Voce di Blenio


Autore articolo: Bianchi Stefania


Data pubblicazione: 2017/09


Autore fondo fotografico: La Voce di Blenio


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto