L’incendio di Fontana e Airolo

 In Articoli, Gli articoli, La storia in cifre

Articolo uscito sul trimestrale dell'Ufficio cantonale di statistica (Ustat) Dati, statistiche e società 1- 2005

“16 maggio 1869. Oggi vi furono a Fontana gli vomini di architettura a dileniare i disegni di fabbricazione, agli individui, statti dannegiati dall’incendio”. Si tratta dell’annotazione contenuta nel diario dei Trosi dopo l’incendio che distrusse quasi completamente il villaggio di Fontana nel novembre del 1868.

E’ proprio commentando con il responsabile dell’Ufficio cantonale di statistica una recente fotografia di Fontana apparsa nella pagina di copertina della rivista Dati, che è sorta l’idea di questo numero speciale sugli incendi. Infatti,gli architetti menzionati dal Trosi, riuscirono mirabilmente nella ricostruzione “ex-novo” della frazione del Comune di Airolo,e forse non risulta evidente a tutti che il rigore urbanistico del villaggio di Fontana deve la sua origine alla ricostruzione dopo un furioso incendio del novembre 1868. Con l’incendio andarono distrutte oltre 20 costruzioni, si salvarono un paio di case in legno esistenti ancora oggi. Nel concetto architettonico la ricostruzione rispetta un criterio igienico-sanitario molto moderno per l’epoca, le case sono localizzate in alto e le stalle in fondo al paese in modo da eliminare dalla zona abitativa i liquami provenienti dagli animali.

 

ANTEPRIMA

INFO

Tema: Demografia


Periodo: 1850-1900


Data: 2005/03


Comune: Airolo, Fontana


Media: Ufficio cantonale di statistica


Autore articolo: Raffaele Peduzzi


Data pubblicazione: 2005/03


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto