Torri e castelli: il Moesano fortificato – prima parte

 In Articoli

Articolo uscito sul giornale online "Il Moesano" il 18 marzo 2012

Come quasi tutte le valli di transito, anche la Mesolcina è ricca di torri e castelli che servivano soprattutto a garantire il controllo e la sicurezza degli itinerari stradali. Non è quindi un caso se gran parte dei resti di opere fortificate si trovano nella Bassa Valle, specialmente intorno a Roveredo, bivio strategico poiché vi confluivano anche gli itinerari trasversali di Camedo e S. Jorio che collegavano la Mesolcina con la regione del lago di Como. In Calanca, torri e castelli sono praticamente assenti: l’unico complesso fortificato è quello di Santa Maria, che è però rivolto verso la Mesolcina.

 

ANTEPRIMA

INFO

Tema: Castelli


Periodo: 1800-1850


Data: marzo 2012


Comune: San Vittore


Media: Il Moesano


Autore articolo: Marcacci Marco


Data pubblicazione: maggio 2016


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto