Federazione Bocce Bellinzonese, oltre mille giocatori e 48 viali

 In Articoli, Bellinzona, Rivista, Società sportive/Associazioni ricreative, Sport

Articolo apparso nella Rivista di Bellinzona - marzo 2018

Oggi questo sodalizio è ridotto all’osso e va avanti quasi per inerzia con la totale mancanza di campi da gioco in Città, con un organico di tesserati che si quantifica molto al di sotto delle cento unità e con a disposizione la miseria di tre piste così ubicate: una al Grotto Ponte Vecchio di Camorino, dove si esprime la società Libertas, e altre due al Bocciodromo di Castione dove trovano sede la società Tenza e la bocciofila Chiodi-Montagna. A pesare sulla diminuzione degli effettivi sono state due cessazioni di attività: la prima quella della sezione Audace di Claro sancita a fine 2015 e l’altra, per la precisione quella della mitica società Dogana avvenuta il 31 dicembre 2016. In questi giorni la Federazione Bocce Bellinzonese ha raggiunto il prestigioso 94esimo compleanno: era stata infatti fondata nella primavera del 1924 al Grotto Belsoggiorno di Ravecchi. leggi tutto l’articolo>>>

ANTEPRIMA

1994 a Giubiasco: premiazione del campionato bellinzonese per sezioni patrocinato dal quotidiano laRegione. Da sinistra Lele Antognini SB Tre Castelli, Silvano Rossi della Ferrovieri, Romeo Pellandini dei vincitori sezione Montagna di Gorduno, Giacomo Salvioni sponsor e Gastone Rusconi della Giubiaschese.

INFO

Periodo: 1950-2000


Data: 2018


Comune: Bellinzona


Autore articolo: Rivista di Bellinzona


Data pubblicazione: 2018/03


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto