Intervista a Ottavia Bielli

 In Filmati

Ottavia Bielli e la gioventù nel nucleo della sua Melide

Nata a Melide il 10 agosto del 1929, figlia del capomastro Carlo Francesco Pelizzoni, Ottavia Bielli è una brillante signora piena di vita. Sorretta da una memoria invidiabile, ci parla della sua infanzia e gioventu’ nel “nucleo vecchio” dove abita tuttora. Come per tanti bambini di quell’epoca, per Ottavia lavorare era qualcosa di normale: c’era l’allevamento e la pulizia dei maiali, conigli e galline, il bucato al lago, le faccende di casa…
Frequentava la “scuoletta” con i tavolini che, nella bella stagione, venivano messi sotto le piante della Piazza. Unico svago concesso era l’Oratorio, con le recite e le feste stagionali, oppure le ricorrenze religiose come la processione di San Quirico che Ottavia ricorda con grande nostalgia. Per quella festa, era tradizione preparare la tinca in carpione che veniva poi gustata da tutta la famiglia al Grotto Gaggini, dove passavano la giornata in compagnia. Trovare il pesce non era difficile, visto che lo zio Ettore Malagoli era pescatore e forniva anche tanti alberghi della zona. Gran finale: la ricetta di famiglia per preparare il carpione “alla Ottavia”!

Il maiale di casa e gli altri animali
Il bucato...che fatica!
La scuoletta
La processione di San Quirico
Lo zio pescatore e il pesce in carpione

ANTEPRIMA

INFO

Tema: pesca, allevamento, animali da cortile, lavoro infantile, lago Ceresio, scuola, religione, ricette


Periodo: 1900-1950


Data: 26 maggio 2016


Comune: Melide


Introduzione

Intervista di: Maria Grazia Bonazzetti Pelli e Adriana Parola Sassi

Realizzazione : Silvio Moro


Intervistato: Bielli Ottavia


Post recenti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto