Classe V SE Bidogno (2011/2012)

 In Con le scuole, Filmati, Sulle scuole

Docente: De Luigi Mauro - Scuola Elementare

Indovina il proverbio

Le Classi IISE, Docente Baruffaldi Giacomo, e VSE, Docente Mauro De Luigi, propongono sette piccoli filmati, ognuno relativo a un proverbio. Volete indovinare di quale proverbio si tratta? Guarda il filmato dei dialoghi.

Dialogo

Dialogo 1
Dialogo 2
Dialogo 3
Dialogo 4
Dialogo 5
Dialogo 6
Dialogo 7

I DVD, con l’intero filmato, possono essere acquistati, al prezzo di Fr. 15.- (più ev. spese di spedizione Fr. 2.50), al seguente indirizzo

Comune delle Centovalli
6655 Intragna
E-mail: info@comunecentovalli.ch
Web: www.intragna.ch

Santa Lucia 13 dicembre

La 5.a elementare di Bidogno si è chiesta come mai il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, sia entrato nei proverbi come giorno più corto dell’anno.

Tutti sanno che il giorno più corto è il 21 o il 22 dicembre, che corrisponde al solstizio d’inverno, quindi perché nella memoria storica viene riportato il 13 dicembre?

Le ipotesi formulate dagli allievi sono state essenzialmente le seguenti:

– La rima: il fatto che Santa Lucia faccia rima con “sia” potrebbe avere avuto un ruolo determinante alfine di ricordare il proverbio;

– Un fatto eccezionale: nel tempo può essere successo un evento (un’eclissi, un terremoto o qualcosa di devastante) che ha fatto sì che il 13 dicembre fosse il giorno più corto dell’anno;

– Il calendario: tanto tempo fa il 13 dicembre era effettivamente il giorno più corto dell’anno poi qualcosa è cambiato.

Di seguito abbiamo cercato di avvalorare queste ipotesi e ne sono scaturite le seguenti osservazioni:

Prima ipotesi: la rima

Tenuto conto che i giorni del mese di dicembre sono senza dubbio tra i più corti dell’anno, abbiamo controllato sul calendario il nome dei Santi dei giorni precedenti e successivi il 13 dicembre e abbiamo provato ad inventare un proverbio laddove possibile:

10 dicembre: S. Edmondo, il giorno più corto del mondo;
12 dicembre B.V. Maria: il giorno più corto che ci sia;
14 dicembre: San Giovanni della Croce, un giorno che più corto non c’è;
15 dicembre: S. Massimino, il giorno che di tutti è il più piccino;
17 dicembre: S. Modesto, guarda che giorno corto è questo!;

Abbiamo quindi pensato che la rima non era sicuramente tra i motivi più importanti poiché anche altri giorni si prestavano a tale gioco.

Seconda ipotesi: un fatto eccezionale

Onestamente non abbiamo fatto molte ricerche, comunque non abbiamo trovato niente che sottolineasse come il 13 dicembre fosse una data particolarmente rilevante per un fatto talmente eccezionale d’aver causato cambiamenti nel calendario.
Wikipedia si limita semplicemente a dire:

“Il 13 dicembre è il 347º giorno del Calendario Gregoriano (il 348º negli anni bisestili). Mancano 18 giorni alla fine dell’anno.”
Anche questa ipotesi quindi non ci ha convinto.

Terza ipotesi. Il calendario

Anche in questo caso abbiamo richiesto aiuto ad internet ed abbiamo trovato un’interessante lettura che parla proprio del 13 dicembre, giorno di Santa Lucia.
Il testo che trovate sul sito http://semperamicus.blogspot.com/2008/12/santa-lucia-il-giorno-pi-corto-che-ci.html, seppure il contenuto non sia di facile comprensione, ci svela l’arcano.
In effetti, quando ancora ci si riferiva al calendario giuliano (da Giulio Cesare), il 13 dicembre era effettivamente il giorno più corto dell’anno, quindi il solstizio d’inverno, inconsapevoli però di essere già al 21 dicembre. Papa Gregorio XIII nel 1582 fece ricontrollare i calcoli dagli astronomi del tempo e scoprì che l’orbita della Terra intorno al sole non avveniva esattamente in 365 giorni e 6 ore, bensì in 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 45 secondi.
Questa differenza di pochi minuti, ininfluente nel corso di un anno, ha in realtà causato un ritardo di tre giorni ogni 400 anni.
Papa Gregorio XIII corresse così il calendario cancellando letteralmente i giorni dal 5 al 14 ottobre 1582 che quindi non sono mai esistiti.
Ancora oggi ci riferiamo al calendario gregoriano e come avviene l’aggiornamento continuo della piccola differenza ve lo lasciamo scoprire leggendo il testo del sito di cui sopra.

Il13 dicembre, Santa Lucia, non è quindi il giorno più corto che ci sia, ma lo è stato in passato.

Niente rima o eventi eccezionali, ma solo un errore di calcolo.

La 5.a elementare di Bidogno si presenta
Ciao, mi chiamo Nikola. Il mio hobby preferito è giocare a calcio, infatti durante la ricreazione ci gioco sempre. Le materie scolastiche preferite sono geostoria, corpo umano e matematica. Odio invece specialmente il francese, l’italiano e la geometria. La mia squadra preferita di disco su ghiaccio è l’Ambrì Piotta.

Ciao, mi chiamo Lisa, I miei hobby sono judo, sci, attività manuali e cucina. Le mie materie preferite sono geometria e geostoria. La mia famiglia è composta da cinque persone. Ho anche un criceto dorato che ho preso all’inizio del duemilaundici.

Ciao, sono Elia. Gioco a basket nel Lugano Tigers, non mi piace nuotare e mi piacerebbe giocare a calcio come portiere. Il mio sogno è diventare il più bravo al mondo in matematica e diventare un direttore di banca.

Io sono Luca. Il mio hobby preferito è il tennis, ma mi piacerebbe iniziare a giocare a pallavolo. Da grande vorrei fare il carrozziere laccatore o anche il pittore, perché mi diverto a disegnare e a colorare a modo mio.

Salve, sono Aura. Mi piace molto la danza classica. Con i compagni gioco volentieri a calcio, ma non mi piacciono i giochi dove bisogna prendersi. La mia migliore amica è Gaia. Le mie materie preferite sono ambiente, attività creative e matematica anche se non mi piacciono il DIMAT e le situazioni.

Ciao, mi chiamo Gioele. Il mio hobby preferito è il calcio e gioco nello Stella Capriasca nel ruolo di portiere. Mi piace anche andare a pattinare sul ghiaccio. La mia squadra di calcio preferita è il Barcellona, mentre quella di Hockey è il Lugano.

Mi chiamo Viola. Come sport faccio attrezzistica e mi piacerebbe praticare il taekwondo e l’arrampicata. La mia migliore amica si chiama Marzia con la quale ci gioco molto bene. Ho un fratello rompiscatole di nome Giangi, un cane di nome Neve e avevo anche tre gatti e un altro cane che mi hanno rubato.

Ciao, mi chiamo Gaia. Pratico il balletto, ma mi piacerebbe iniziare ad andare a cavallo. La mia città preferita è New York e ci vorrei andare a vivere. Mi piace viaggiare con l’aereo e il mio sogno è di vivere a New York e diventare venditrice.

Ciao, mi chiamo Marzia. I miei hobby sono la danza e aikido. Mi piace anche sciare mentre a scuola non amo molto la matematica, soprattutto la geometria. Mi piacerebbe vivere nella giungla in una casa sugli alberi.

Buongiorno, mi chiamo Jeremias. A me piace giocare a tennis ed il mio idolo è Novak Djokovic. Io gioco molto bene con il mio migliore amico Andrea. Il mio sogno, quando avrò diciotto anni, è andare in crociera con alcuni compagni di scuola.

Ciao, mi chiamo Samuel. Frequento una sede di arti marziali cinesi, ma non mi piace sciare anche se in compenso faccio snow. A scuola di solito sono tranquillo, ma quando torno a casa scateno l’inferno. Mi piace molto viaggiare e sono già stato in parecchi paesi, ma per ora il posto migliore che ho visitato sono state le Isole Galapagos. Quando sarò più grande vorrei diventare attore.
Ciao, io sono Mattia e adesso vi spiegherò quali sono i miei hobby preferiti. Pratico la pallanuoto e gioco nella squadra del Lugano. Suono da circa cinque anni la chitarra e mi sono già esibito in un piccolo concerto. Sono molto esperto di aeronautica, ma la cosa più bella è che sono stato e sarò forse ancora uno dello staff di un albergo in Egitto.

Salve, mi chiamo Giona. Mi piace molto giocare a calcio e un giorno verrei far parte del Real Madrid. Per ora gioco solo nello Stella Capriasca nel ruolo di punta centrale. Gioco anche a tennis, ma preferisco il calcio. Uno dei miei passatempi preferiti è giocare con le macchinine su pista della Carrera.

Sono Laura e frequento la quinta elementare di Bidogno. Mi piacciono tanto gli animali infatti ho due conigli nani, un criceto, un cane e due gatti. Vado anche a cavallo, a Origlio. Mi piace aiutare la mamma in cucina.

Io sono Andrea e il mio hobby preferito è il tennis. Mi piacerebbe anche suonare una batteria elettrica. Lo sport che proprio non mi piace è la pallanuoto.. Un giorno vorrei andare in crociera con il mio amico Jeremias.

Mi chiamo Ciro e vado pazzo per l’universo e il calcio che è anche lo sport che pratico. Sono sempre impegnato a fare qualcosa soprattutto il sabato e la domenica. La mia città preferita è Barcellona mentre i miei idoli sono Drogba, Cristiano Ronaldo e Michelangelo. Il mio sogno è volare.

Sono Simone; da grande vorrei diventare ingegnere o autista di bus. Come sport attualmente faccio triathlon e mi piacerebbe continuare anche in futuro. Sono iscritto nel TTC Team Triathlon Capriasca. Tra il nuoto, la bici e la corsa preferisco la bici. Mi piace anche pattinare perché i miei fratelli giocano a Hockey su ghiaccio e mio zio è stato un grande giocatore.

INFO

Tema: Scuola


Periodo: 2000-oggi


Data: 2014


Comune: Bidogno


Post suggeriti
Contattaci

Hai suggerimenti, materiali, o vuoi semplicemente dire la tua! contattaci

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Testo +
Contrasto